Aspettavo questo momento e lo vivo con una certa emozione. Atalanta è stata un’esperienza di scrittura intensa e speciale. Ho imparato molto dal Teatro Gioco Vita, anche se so di aver solo visto l’antipasto di tutto quello che sanno fare con le ombre. Ringrazio ancora tutti loro e in particolare Anusc Castiglioni che mi ha chiamato a scrivere questo testo. Nei mesi di lavorazione Anusc mi ha mostrato una via per fare  e un linguaggio narrativo e insieme è stata aperta a ricevere un linguaggio cinematografico di ritorno.  E’ proprio questo Atalanta: l’incontro fra due linguaggi che hanno danzato insieme sul terreno del mito greco e di questo racconto strepitoso. Una donna che trova se stessa in un mondo maschile e che aiuta il mondo maschile a trovare se stesso. Leggendo l’adattamento di Rodari non ho potuto fare a meno di uno stupore continuo per la precisione e la dolcezza della sua poesia.

Beh, non mi resta che invitarvi. Se avete figli. E se non li avete… portate a teatro il bambino che è in voi !!

Le informazioni sono a questo link. Buon anno.

0 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.