Questa è stata un’emozione. Uno che sa ascoltare, guardare, aspettare davvero.

 

 


http://www.youtube.com/watch?v=Ibh4VhiBuTI

0 risposte

  1. Sono in ufficio, compagno di un silenzio dove tutto è tolto.
    Guardo il tuo sito che rimanda ad un video di Youtube sul palazzo che non c’è in via Artom (dove sarà mai? Torino?).
    Il video è davvero bello, asciutto, statico e come attonito per un dolore sordo che non si combatte perché non lo si capisce. Racconta una verità forte che però sembra non avere bocca, solo orecchi per udire le grida di scempio.
    Mi chiedo: perché queste verità hanno un che di sotterraneo, perché non sono capaci di comunicare e farsi sentire, perché nessuno ha voglia/interesse ad ascoltarle.
    Parlano troppo di noi? Di un Noi che siamo o che generiamo per terzi…non siamo stati capaci di evitare che succedesse.
    La mia voglia di cose minori rimane ferma sulla soglia, bocca spalancata, ma nessun grido viene.
    Toccherà tornare ad organizzare una difesa. Non so se reggerà, ma è un surrogato del Coraggio.

    Bello, il video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.