Voglio utilizzare questo tempo d’estate per condividere cose viste e amate infinitamente in questi anni nei festival in cui sono andato. Cortometraggi che hanno segnato il mio modo di pensare cinema, di sentire cinema. Alcuni, come questo che segnalo oggi, proprio di pensare e di sentire la vita. 

http://www.youtube.com/watch?v=ppAn0LNU_V8&feature=related 

Non si spaventi chi non sapesse leggere i sottotitoli inglesi della parte centrale. Non servono.

    Questo, per me, è cinema.

0 risposte

  1. Purtroppo non solo! In dieci minuti ti toglie tutti i giri di domopak in cui ci avvolgiamo per sentirci protetti, da cio che ci accade attorno a noi. mauro

  2. Tu riesci sempre a stupirmi. E il primo corto che segnali mostra una Sarajevo di oltre 15 anni fa.
    Lo ritengo un attestato di affetto, anche se credo per te non sia stata una scelta consapevole 🙂
    Questo regista e’ quello di “Go West”, che come accade spesso – soprattutto per film che non sbancano ai botteghini – e’ impossibile trovare in giro…
    ciao!
    Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.