“Ai nostri giorni il diritto di perseguire la felicità è considerato universale ed è inscritto – giustamente – anche in qualche costituzione, ma resta aperta la discussione sul modo di raggiungerla singolarmente e collettivamente. Molti di noi sentono il bisogno e quasi il dovere di essere felici e non sono soddisfatti quando il desiderio si realizza. E non si può non essere perplessi di fronte al genere dei piaceri che vanno per la maggiore, ai mezzi adottati per conseguirli e al fatto che tali piaceri siano ritenuti il bene supremo ed il fine ultimo della vita.”
Mario Gallo, “Cinema e dintorni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.