“Dormivo, e sognavo che la vita era un piacere.

Mi sono svegliata, e ho scoperto che la vita era un dovere.

Mi sono data da fare, e ho capito che il dovere era un piacere”.

Anne Burda

0 risposte

  1. Questa è una grande!
    Poi c’è chi dorme per dimenticarsi che la vita non è un piacere, si sveglia e si ricorda che la vita è un dovere, quindi va a letto afflitta perché il dovere è solo una rottura di coglioni.

  2. Dormivo , sognavo che la vita è piacere. Mi svegliavo e trovavo che la vita è dovere.”
    quando ero un ragazzo mia nonna mi ripeteva spesso questo. Quando le chiedevo : ” nonna chi l’ ha detto ? ” mi rispondeva . ” un celebre filosofo tedesco ” replicavo : ” chi era ? ” lei mi ripeteva. ” un celebre filosofo tedesco ” Non ho mai saputo chi fosse.
    Ora che sono quasi vecchio, ho paura di apprenderlo. Non vorrei che fosse Kant, che io amo e neppure Shopenhauer. .
    Mi piacerebbe che fosse stato Hegel, perchè non lo amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.