Seconda parte della lettera della 20th Century Fox del 5 marzo 1943, indirizzata ai produttori, ai registi, agli scrittori e ai capi divisione, riguardo al programma di informazione di guerra. 

II. Quelli che sono contro di noi. Il Nemico.

    Rimarcate questi punti:

a) Il nemico è potente, spietato, astuto. Egli è assolutamente cinico. Non va ridicolizzato o sminuito.

b) La principale arma segreta del nemico è il divide et impera. Egli cerca di incoraggiare le differenze razziali, religiose, economiche e politiche, per fomentare sfiducia tra alleati, amici, impresari, sindacati; Cattolici, Protestanti, Ebrei, ricchi e poveri.

c)  Il nemico cerca di seminare confusione tra di noi, per iniziare campagne di mormorii, dicerie, bugie, per ispirare sfiducia, disfattismo e paura.

d) I Tedeschi di certo, i Giapponesi probabilmente non esiteranno a usare la nostra speranza e desiderio di pace come strumento di guerra contro di noi. Al momento opportuno – che potrebbe essere già arrivato – cercheranno un cambiamento di “fronte” e richiederanno la pace. Il pubblico deve essere convinto che non vi potrà essere pace finché l’intera teoria del militarismo e del fascismo non sarà distrutta. La gente deve capire che Hitler e il nazismo non sono altro che militarismo prussiano in una guisa; che l’intera classe dominante del Giappone è infetta dalla smania del potere. Qualsiasi cosa che sia meno di una vittoria totale per gli Alleati non sarà che un armistizio che permetterà al nemico di consolidare le sue conquiste e raccogliere forze per l’assalto finale alla democrazia.

 

 

 

e) Mostratre che il Nuovo Ordine non è affatto nuovo, e non è neppure un vero ordine. Rimarcate il disegno del nemico e il suo odio verso i diritti naturali dell’uomo sui quali si fonda la democrazia.

 

    Domani concluderemo la lettera con la terza parte. “Quelli che stanno con noi. Gli Alleati… “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.