“Perchè scrivo? Per paura. Per paura che si perda
il ricordo della vita delle persone di cui scrivo.
Per paura che si perda il ricordo di me.
O anche solo per essere protetto da una storia,
per scivolare in una storia e non essere più
riconoscibile, controllabile, ricattabile.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.