…e alla fine ne siamo usciti. Stanchi e felici. Grazie alla Paolo Grassi che si è prestata a diventare studio di veterinario, stanza di torture, clinica psichiatrica e altro. Grazie ai ragazzi che hanno scritto, diretto, recitato. Abbiamo vissuto un mese con pochissimi mezzi e moltissimi pensieri. Alla fine mi ritrovo sempre con un senso di gratitudine verso ognuno dei ragazzi. Verso Marilena e Antonio, ormai complici consumati di questi giri di cinema. Quest’anno a loro si è aggiunto Stephane, operatore generosissimo che ci ha offerto la possibilità di utilizzare la sua steady, il pièce tecnique e un formato superiore a quello dello scorso anno.  E – devo dirlo – ringrazio anche Giada. Ci sono assenze lunghissime da capire e per niente leggere. Adesso inizia il montaggio e sono felice che mi aspetti la mia poltrona dopo tanto shooting. Il cinema è una meravigliosa macchina di relazioni. Una festa e un privilegio sempre. Grazie davvero ragazzi!

0 risposte

  1. Grazie a te Gio’
    Grazie per la possibilità di imparare e rubare dalla tue conoscenze, da quelle di questi fantastici ragazzi, dagli errori, dalle situazioni e grazie perchè comunque mi hai offerto un lavoro;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.